Quando non sono in hotel e ho un pò di tempo a disposizione, la pizza fatta in casa è un’attività che mi tiene allegramente occupata e la cena si riempie di candidi sorrisi… La ricetta di pizza fatta in casa che vi propongo è alla portata di tutti e non sono necessarie attrezzature particolari. Servono principalmente: una buona farina, le mani e il tempo.

il lievitino

La sera prima, occorre preparare il “lievitino”. Si tratta di un impasto di acqua , farina e pochissimo lievito. Nell’ arco di 8-9 ore questo impasto diventerà una pastella simile al lievito madre del tipo “licoli” e sarà la base della successiva grande, lenta, potente lievitazione. Avremo così una pizza ben lievitata ma leggera e digeribile. Per ottenere il lievitino è sufficiente prendere una piccola ciotola di vetro e unire i seguenti ingredienti:

  • 100gr di acqua
  • 100gr di farina “00”
  • 2gr di lievito fresco o secco

Mescolate con cura fino a creare un impasto omogeneo. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare 2 ore. Riponete in frigorifero fino al mattino seguente.

la ricetta

La ricetta della pizza è la seguente:

-200gr di lievitino

-280gr di acqua tiepida

-400gr di farina Tipo 1 Bio

-2gr di agave

-8gr di sale fine

-10gr di olio extrav. di oliva

-semola e olio evo qb per la lavorazione

Per condire:

-passata di pomodoro

-origano

-olio extrav di oliva

-sale fine

-basilico fresco

-capperi sotto sale

-olive taggiasche denocciolate

Prendete una ciotola, versate l’acqua, l’agave e il lievitino. Mescolate . Unite olio, farina e sale. Mescolate tutto con cura, utilizzando un cucchiaio. Fate in modo di raccogliere tutta la farina nell’impasto. Ora spolverizzate leggermente di semola il piano di lavoro e trasferite l’impasto. date almeno 3 giri di pieghe senza preoccuparvi troppo del fatto che possano esserci grumi. Coprite con la ciotola capovolta e fate riposare 20 minuti.

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto e date altre 4 pieghe. Coprite nuovamente e fate riposare altri 20 minuti. Procedete in questo modo per 5 cicli.

ecco una piccola dimostrazione di come fare le pieghe

Prendete ora una ciotola di vetro larga, ungetela leggermente e adagiate l’impasto. Ungete delicatamente la superficie, adagiate un foglio di pellicola trasparente a contatto con l’impasto e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume.

A questo punto siete pronti per lo staglio. Spolverizzate il piano di lavoro con la semola. Rovesciate l’impasto e sezionatelo a piacere. Con questo intendo che preparerete le pagnotte per le singole pizze o per almeno due teglie da forno. Allo stesso modo, una volta sezionato l’impasto, date ad ogni pezzo altre 2 pieghe. Riponete ogni pagnotta in un contenitore oliato, ungete sempre la superficie e coprite con pellicola a contatto. Fate lievitare per l’ultima volta fino al raddoppio del volume.

Preriscaldate il forno a 230 gradi.

Mentre il forno raggiunge la temperatura, preparate il condimento. Aggiungete alla salsa di pomodoro: il sale, l’origano e un pò d’olio. Mescolate con cura. Dissalate i capperi immergendoli in acqua fresca, scolateli e asciugateli.

Quando l’impasto avrà raggiunto l’ultimo raddoppio di volume, procedete a stenderlo. Spolverizzate il piano di lavoro con la semola, capovolgete il contenitore facendo scivolare delicatamente l’impasto e stendetelo con pochi movimenti delle mani. In questa fase è necessario manipolare poco l’impasto, per evitare di stressarlo. Ungete la teglia del forno e trasferite l’impasto steso. Distribuite la salsa di pomodoro, versate un filo d’olio , un pò di origano e mettete in forno immediatamente.

Il tempo di cottura dipende dallo spessore che avete dato all’impasto, durante la stesura. e dalla forma. Se avete scelto di fare 2 teglie, ci vorranno circa 15 minuti. Se invece avete scelto di fare 4 pizze singole , saranno sufficienti 10 minuti per ogni pizza. Una volta tolte dal forno, distribuite i capperi, le olive e il basilico fresco.

La pizza che vedete nella foto in alto è la mia preferita : c’è anche la mia ricottina. Se volete la ricetta anche di quella, visitate l’altro mio blog

Spero che proverete questa ricetta e spero …che vi piacerà!!

A presto!

Barbara

3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *